Home Fantasy Shadowhunters: Recensione della puntata 1×01, La Coppa Mortale

Shadowhunters: Recensione della puntata 1×01, La Coppa Mortale

34 min read
0
0
0

Anche voi come me siete fan della saga Shadowhunters e non vedevate l’ora che cominciasse la serie TV? Ecco la recensione del pilot con la mia personale interpretazione e le mie impressioni su questo nuovo telefilm. Ovviamente se non avete né letto il libro né visto la prima puntata, questo articolo contiene SPOILER.

Inizierò la recensione della puntata 1×01 La Coppa Mortale (The Mortal Cup) con una premessa. La saga di libri Shadowhunters di Cassandra Clare, l’ho letta anni prima che uscisse sia il film che la serie Tv. Vi dico la verità, già il film Shadowhunters – Città di ossa, del 2013 diretto da Harald Zwart con Lily Collins che interpretava Clary Fray e Jamie Campbell Bower che interpretava Jace Wayland, non mi aveva fatto impazzire un granché, giusto per non dire che era stata una totale delusione. Eppure nella vita mai dire mai, non c’è limite a quello che ti può sorprendere! E il telefilm Shadowhunters ha addirittura superato le mie aspettative… in negativo però! La prima puntata della serie Tv statunitense è stata trasmessa il 12 gennaio 2016 dal canale via cavo FreeformEd è riuscita a farmi addirittura rimpiangere il film e questo è tutto dire. È una serie TV trash che però no sa di essere trash. Insomma un trash inconsapevole. Ma non fraintendetemi a me quel genere piace ma fatto per bene non così. Comunque andiamo a vedere nello specifico.

Trama della Serie TV

Clary Fray è una ragazza normale, studia alla Brooklyn Academy of Art e vive con la madre Jocelyn a New York. Le sue giornate le trascorre tra l’arte e il suo miglior amico di sempre Simon Lewis. Ma la sua vita sta per cambiare perché il giorno del suo diciottesimo compleanno, Clary passando la serata con i suoi amici al Pandemonium Club, assiste ad un “omicidio” che però riesce a vedere solo lei. Quando poi la situazione la porta ad uno scontro con un demone Clary viene salvata da Jace che le spiega di essere uno Shadowhunter, cioè metà umano e metà angelo. Gli Shadowhunters proteggono i Mondani (cioè gli umani) dai demoni. Così quando Clary scopre di essere una di loro e che la madre ha qualcosa, la Coppa Mortale, che il malvagio Valentine Morgenstern vuole, saranno i cacciatori Jace, Isabelle e Alec ad aiutarla. Valentine vuole la Coppa per poter creare nuovi Shadowhunters che lo aiuteranno a sterminare i Nascosti (Stregoni, Lupi mannari, Vampiri e Fate).

Dentro la serie TV ed oltre

Ho cominciato a guardare questo telefilm imponendomi di vederlo distintamente dai libri perché, libri, film e serie TV sono tre mondi diversi e non si può, né si deve pretendere, che ci siano trasposizioni identiche per filo e per segno. Però c’è un limite a tutto. Un limite di decenza. Quindi sì il mio punto di vista è di una persona che è affezionata al libro e non riesce a concepirne lo storpiamento. E di conseguenza ho fatto questa recensione facendo dei confronti con il libro Shadowhunters Città di ossa da cui è tratta la prima stagione del telefilm.

La puntata si apre con una breve panoramica di New York per poi subito passare ad inquadrare una via dove l’attenzione della telecamera si concentra su un uomo asiatico. Quest’ultimo è inseguito da un ragazzo che, per chi come me si era già informato sul cast, sappiamo essere AlexanderAlec” Lightwood, interpretata da Matthew Daddario. L’orientale si volta a guardarsi alle spalle e boom Alec fa un salto assurdamente ridicolo e qui già ho storto il naso. Eh non ho potuto farne a meno, questi Shadowhunters compiono movimenti troppo veloci, neanche fossero dei Super Sayan. Ma la cosa più assurda l’ho vista quando hanno inquadrato un altro Nephilim (altro nome con cui vengono definiti gli Shadowhunters), cioè Isabelle “Izzy” Lightwood interpretata da Emeraude Toubia, nella mano destra stringe quello che subito riconosco come uno Stilo.

Lo Stilo nei libri
Vorrei fare una breve descrizione di questo oggetto Shadowhunters, come è descritto nei libri, per chi non lo sapesse. Lo stilo non è altro che lo strumento che i nostri cari cacciatori di demoni utilizzano per disegnare le famigerate rune. Le rune sono come dei tatuaggi che possono essere permanenti o meno (in base alla loro funzionalità) e vengono incise sul corpo dei Nephilim per dare loro dei poteri che gli servono per contrastare le forze del male. Solo chi ha sangue Shadowhunters o ha bevuto dalla Coppa Mortale può “indossare” le rune. La Coppa Mortale è stata donata loro dall’angelo Raziel in modo tale che bevendo da essa alcuni umani possano diventare Shadowhunters. I cacciatori di demoni hanno tutti questi “privilegi” perché nelle loro vene scorre sangue angelico, il sangue che l’angelo Raziel donò all’umanità mille anni prima per combattere i demoni. Le rune inoltre vengono anche incise sulle armi per poter ammazzare i demoni o i Nascosti (Vampiri, Lupi Mannari, Stregoni e Fate). Gli stili in sostanza hanno l’aspetto di bastoncini sottili e lunghi, il design e la lunghezza variano in base a quelle che sono le preferenze del possessore. Il materiale con cui sono fatti è l’adamas, il cosiddetto metallo celeste.

Izzy con lo stilo in mano, cosa farà mai? Se lo passa sulla pelle senza creare contatto e, come se fosse uno stramaledettissimo scanner, questo fa apparire una runa. No, adesso ho capito che le cose non devono essere uguali ai libri, ma cavolo uno stilo scanner? STILO SCANNER? No, no cominciamo proprio male. Le doti artistiche di Clary, la protagonista, e di sua madre sono in stretto contatto col fatto che lo stilo si debba usare come fosse una “matita”, per disegnare le rune, non scannerizzarle. Eccheccacchio!

Comunque mi sono detta, Diana, non fermarti fai un respiro e continua a guardare la puntata.

L’orientale per strada tocca un uomo di colore e per magia prende le sue sembianze e così scopriamo che è un mutaforma. Intanto viene introdotto un altro personaggio Jace Wayland interpretato da Dominic Sherwood. Il mutaforma cambia di nuovo aspetto scontrandosi con una donna. Certo perché per strada nessuno noterebbe un uomo di media statura, di colore, con vestiti scuri, diventare magicamente una stangona bianca di due metri con un vestito fucsia bello evidente come un semaforo. Certo… credibilissimo.

Mutaforma puntata 1x01 Shadowhunters

Ed ecco che il demone ora viene inseguito contemporaneamente dai tre Shadowhunters che si cimentano in una camminata da sfilata di moda… mah. Arrivano in un locale, il Pandemonium Club (molto noto ai lettori della saga), e Jace si scontra con una ragazza dai capelli rossi che altri non è che Clary Fray interpretata da Katherine McNamara: lei è arrabbiata perché lui le è andato addosso in maniera sgarbata; lui invece è sconvolto perché Clary lo riesce a vedere nonostante la runa dell’invisibilità. Tutto ciò si svolge con dialoghi banali. Poi facciamo anche la conoscenza del migliore amico di Clary, Simon Lewis (Alberto Rosende) che ha una band chiamata Champagne Enema e conosciamo anche la sua compagna di band Maureen.

Shadowhunters 1x01

Cambio di scena, 8 ore prima

Clary va all’accademia d’arte per il colloquio di ammissione, entra, saluta i professori e loro non rispondono nemmeno al saluto… stanno in silenzio. Perché? Boh. Dopo il colloquio si incontra al bar con il suo amico Simon. A parte il fatto che la recitazione della McNamara non si può vedere, davvero pessima, espressioni assurde e una faccia come se fosse perennemente imbambolata. Lei prende un biscotto lo poggia sul tavolo e mentre loro parlano quello diventa un disegno senza essere toccato… ma perché? Nel libro giustamente questo “potere” funziona diversamente, sempre grazie alle rune, invece nella serie lo fa con la forza del pensiero. Sono Shadowhunters non stregoni. Ma vabbè non è poi così grave.

Shadowhunters Clary, Simon e Maureen

Non ho nemmeno finito di dirlo che ci fanno vedere Luke Garroway (Isaiah Mustafa) amico di famiglia di Clary e della mamma, che è un poliziotto alle prese con un omicidio palesemente demoniaco, e di nuovo: perché? Che noia, un cambiamento davvero inutile, inutile. In un periodo dove in pratica siamo sommersi dai polizieschi e anche nei telefilm non polizieschi ci sono personaggi che sono poliziotti. Ma dico io perché Luke il libraio non andava bene? Stride di più con la sua vera natura è molto più bello. Il mondo creato dalla Clare è bello proprio perché ti fa entrare appunto in un altro mondo, dove non fanno le regole i poliziotti né gli umani in generale. Per non parlare dello stravolgimento fisico del personaggio. Non lo capisco, nel libro ci sono persone di tutte le etnie, c’era davvero il bisogno di stravolgere fisicamente Luke?

Clary torna a casa e ad aspettarla c’è Madame Dorothea “Dot”, è sua amica e questa è una cosa differente dal libro, ma sinceramente non è un cambiamento brutto quanto quello di Luke. Dot è china sui tarocchi su uno di questi vi è disegnata una coppa che per il mio personale parere è disegnata anche male! Poi dato che è il compleanno di 18 anni di Clary la madre, Jocelyn Fray (Maxim Roy), le regala uno stilo. Ora, fatemi capire, Jocelyn non voleva assolutamente che facesse parte del mondo degli Shadowhunter e che fa, le regala lo stilo, perché ha fatto 18 anni? Ok.

Shadowhunters 1x01

Vediamo un flashback indietro di 10 anni, Jocelyn ricorda quando un giorno dopo che la piccola Clary fu attaccata da un demone, dopo averlo eliminato, prende la figlia e la parta da uno stregone. E così facciamo la conoscenza del sommo stregone di Manhattan, il magnifico Magnus Bane interpretato da Harry Shum Jr..

Per chi non lo conoscesse Magnus dai libri è un personaggio molto amato e io lo adoro. Allora, l’attore mi piace, anche se dal libro lo immaginavo di più come l’attore del film, ma questa è una piccolezza. Di sicuro i suoi particolari occhi sono più belli nel film, non mi piacciono come li hanno resi; gli occhi verde-dorati da gatto di Magnus sono il segno che lo contraddistingue come stregone e ci è andato bene, credetemi, altri stregoni hanno corna, pelle colorata e altre caratteristiche demoniache. Come lo ha reso l’attore sembra a tratti costantemente ubriaco, una sorta di Jack Sparrow con scintille magiche che escono dalle dita. Davvero irritante.

Jack Sparrow urletto

Comunque Jocelyn gli chiede di toglierle i ricordi sul mondo invisibile e di bloccare la Vista (che le permette appunto di vedere demoni e Nascosti) di Clary. E così scopriamo con sicurezza che Jocelyn e Clary sono Shadowhunters.

Shadowhunters 1x01Magnus

La scena cambia e Jace, Alec e Izzy, parlando e camminando mostrano quello che è l’Istituto. Sono rimasta davvero basita. L’Istituto sembra la casa del caro Tony Stark, supertecnologico e affollato. In una parola, moderno e in questo caso lo dico in senso dispregiativo. Hanno tolto del tutto la magia di quel luogo, tutto il suo fascino, lo hanno rovinato. Che schifezza.

Shadowhunters gif

Torniamo al presente…

… e ci torno più disgustata di prima dato che ho visto quello che i miei occhi non avrebbero mai voluto vedere. Eccoci di nuovo al locale Pandemonium, dove adesso troviamo Clary, Simon e Maureen e i tre Shadowhunters. Poi vediamo Magnus Bane che a quando pare ne è il proprietario. Maureen è un personaggio che dal passaggio libro-serie TV mi ha deluso molto, peccato. Nel libro è una ragazzina di 14 anni, ma non posso spiegare esattamente il perché mi ha deluso questo cambio. Non posso dirlo per eventuali spoiler per chi non avesse letto tutti i libri di Mortal Istruments. Se poi nella serie ha lo stesso destino che ha nel libro farei un bel strafalcione.

Izzy oltre ad indossare vestiti troppo esagerati è tutta troppo esagerata, non mi piace come hanno reso questo personaggio. E poi nel libro quando va al Pandemonium, giustamente, indossa vestiti sì sexy ma che le coprivano le rune. E poi avete visto le loro rune Shadowhunters??? Sembrano disegnate con l’uniposca. Mah. Come se non bastasse vi è una serie di combattimenti tra Nephilim e Demoni davvero ridicoli. Le spade angeliche: ma che rumore fanno? Tra un po’ spunteranno anche Obi Wan Kenobi e Darth Vader? Mah.

Shadowhunters Izzy

Tra battute e dialoghi stupidi ecco la bella Katherine McNamara che si mostra in tutto in suo NON saper recitare, da notare le sue urla, per favore. Clary interviene perché crede che Jace stia aggredendo una persona che in realtà è un demone. Si intromette nello scontro e Jace per salvarla dal demone la spinge a terra. Clary scivola irrealisticamente a terra in maniera finta e ridicola, come se avesse una corda che la tira. Poi la ragazza non ne può più, esce dal locale e guarda un po’, c’è un taxi lì pronto per lei. In una città dove nessuno riesce mai a trovare un cacchio di taxi in tempo lei sembra ce l’abbia come auto privata. OK.

Quando Clary arriva a casa spiega alla mamma tutto quello che ha visto al locale. Jocelyn cerca di spiegarle la verità su tutto, del perché lei riesce a vedere quelle cose. Vabbè inseriamo anche la banalità che dopo una certa età Jocelyn non possa più bloccare la Vista a Clary del mondo invisibile. Poi scopriamo che Dot è una strega. La mamma di Clary e Dot fanno attraversare il portale a Clary mandandola da Luke, perché stavano arrivando i seguaci di Valentine Morgenstern.

Portale Clary

Il Portale, allora, prima di tutto effetti speciali pietosi, davvero, un portale di merda. Dopo, Jocelyn va in camera della figlia e la incendia disegnandosi una runa sulla mano e toccando qualcosa. No, dai che scemenza! Le rune non funzionano così.

Quelli di Valentine riescono ad arrivare a Jocelyn in cerca della Coppa Mortale, ma lei beve una pozione e cade in un sonno magico. La portano da Valentine e, ciliegina sulla torta, secondo voi dove sta il covo del tanto temuto nemico? A Chernobyl, no dico Chernobyl, CHERNOBYL! Ah non riuscivo a smettere di ridere, giustamente visto che fa esperimenti su Nascosti, Shadowhunters e Damoni dove altro poteva stare? Ma per favore!!!

Shadowhunters 1x01

E Valentine Morgenstern? No, non è per niente come lo immaginavo io dal libro. Questo è la sua brutta copia in tutto e per tutto, ne è l’ombra rinsecchita. No mio caro tu non sei Valentine, sei la sottomarca di Valentine. Bocciato.

Shadowhunters Valentine

Clary ritorna a casa e non trova più sua madre ma solo Dot. Vogliamo parlare del pianto di Clary? No vi prego risparmiamocelo. E poi un’altra stupida novità, Clary combatte con un demone che aveva preso le sembianze di Dot e come lo elimina? Con lo stilo?!? E fu così che lo stilo divenne una spada laser. Non ho parole. No. E a ferirmi come un colpo di spada laser ecco di nuovo Jace e le sue battute di merda. Mio dio, il mio povero Jace, nel libro le sue battute ti facevano piegare in due dalle risate qui ti fanno piegare in due sul water a vomitare.

Shadowhunters Demone

Jace dice a Clary dopo averla salvata da un demone:

“Nemmeno un grazie per averti salvato la vita?”

Battutona! Devo ridere? No io non credo. Clary è stata ferita e avvelenata dal demone e al suo risveglio si trova all’Istituto con i tre Shadowhunters: Jace, Izzy e Alec. Quando poi si trova a parlare da sola con Jace che le spiega cosa sono gli Shadowhunters (metà umani metà angeli) ecco quale perla di frase le esce dalla bocca:

“Come è possibile? Quindi, cosa, sono miracolosamente guarita e tutti voi… splendide persone avete poteri magici?”

No Clary, cioè Katherine McNamara, sei miracolosamente un attrice. E non capisco il perché. E poi grazie agli sceneggiatori, mamma mia che frasi, che dialoghi… di merda.

Poi ecco che quel simpaticone (ma anche no) di Simon si fa risentire, la chiama al telefono e Clary esce fuori dall’Istituto che Simon vede come un luogo abbandonato per via della magia che protegge l’Istituto. I due amici si ricongiungono. Vengono attaccati da un seguace di Valentine che vuole sapere da Clary dove è la Coppa Mortale. Jace combatte con lui e nel mentre gli irritanti urletti che caccia Clary quando lo guarda battersi accompagnati dalle facce che fa Simon, che invece non vede né Jace né il nemico, sono davvero imbarazzanti e mi fanno capire che non ne posso più e che non vedo l’ora che la puntata finisca.

Jace sconfigge l’uomo uccidendolo, questo seguace di Valentine compare a terra morto agli occhi di Simon e successivamente quando Jace si toglie la runa dell’invisibilità gli appare anche lui e Simon cosa dice?

“Clary, chi è? Il tuo spacciatore?”

No piuttosto chi è il TUO spacciatore Simon? CHI? E poi la puntata di schiude con la scena del tira e molla finale tra Jace e Simon con Clary al centro, contesa. Davvero una brutta scena.

Shadowhunters 1x01

Conclusione

Ci sono due modi, per i fan dei libri, di guardare la serie TV di Shadowhunters a mio parere: il primo modo è che la prendi a ridere, come una cosa leggere, una trashata; la seconda che non la guardi proprio. Ai posteri l’ardua sentenza.

L’unica nota positiva? Che hanno alzato l’età dei protagonisti, non la vedo una cosa tanto sbagliata se non fosse per il fatto che si comportano tutti come dei bamboccioni.

Ho capito che la serie TV è solo ispirata ai libri, ma tutti i personaggi sono stati stravolti in peggio secondo me. Se prendiamo ad esempio Jace che invece di essere un adorabile arrogante-affascinante rimane solamente un arrogante-deficiente che crede di essere simpatico. Anche nel libro lo crede, ma almeno lì è vero. In generale questa puntata è stata tempestata di scene e dialoghi al limite del ridicolo e dell’inverosimile e quest’ultimo, detto per un fantasy è grave. Per quanto riguarda la recitazione, beh basta vedere chi hanno scelto come protagonista. E poi le rune disegnate con la bic? No.

Il fatto che una serie TV si ispiri ad un libro e ne stravolga il contenuto è secondo me un azzardo e in questo caso, hanno azzardato e hanno perso. Il telefilm non regge il confronto col mondo sconfinato creato dalla Clare, ne è solo un pallido riflesso. In altre serie TV come The Vampire Diaries o The 100, hanno sì stravolto tutto rispetto ai libri, ma lo hanno fatto bene, sono telefilm riusciti, che non ti fanno più pensare ai libri d’origine. Invece Shadowhunters ti fa rimpiangere il libro, perché se solo avessero preso spunto da quello sarebbe stato un gran bel telefilm, invece hanno fatto la fine di Eragon il film a mio parere. È per questo che ho voluto fare il paragone con il libro.

E poi diciamocela tutta che volendola guardare con gli occhi di chi non ha mai letto il libro, la puntata è stata bella che confusa. Quando fai addentrare le persone in un mondo fantasy con regole che non conoscono, bisogna farlo per bene, spiegare le cose.

In conclusione, per parafrasare una famosissima frase de Il corvo: Sono tutti trash. Solo che ancora non lo sanno.

E chissà se lo sapranno mai. Intanto la serie TV è stata rinnovata per una seconda stagione e io mi chiedo perché? Mistero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *